Ambientamento al nido

marzo 05, 2016

Un nido di qualità ha il suo fondamento nel riconoscimento che ogni bambino è persona unica e irripetibile, con bisogni e risorse, che si sviluppano lungo un itinerario personale.

E’ per questo che il percorso di ambientamento del bambino al Nido è un momento per lui delicato: è il primo distacco ufficiale dalla famiglia e al contempo un passaggio di grande importanza per tutte le persone adulte coinvolte, a partire dalla famiglia sino alle educatrici.

Per permettere l’adattamento progressivo del bambino al nuovo ambiente, la regola fondamentale è creare una buona continuità tra la famiglia e la struttura.

Il bambino, durante l’ambientamento, ha bisogno di poter contare su punti di riferimento spaziali, temporali e relazionali ben precisi.
Affinché ciò si realizzi è essenziale la presenza e la disponibilità di un genitore nei primi giorni di frequenza, in modo da offrire al bambino una base sicura perché possa affidarsi alle novità. Nell’arco di questo periodo il genitore passerà dall’iniziale presenza all’interno del nido, al progressivo allontanamento, restando però sempre disponibile e reperibile.

La gradualità dei tempi è indispensabile: all’inizio il bambino resterà nel nuovo ambiente solo per poco poi, quando sarà pronto, il tempo si allungherà fino ad arrivare alla completa permanenza.

E’ importante che l’uscita del genitore dal nido avvenga con un saluto fermo e di poche parole, accompagnato da un sorriso rassicurante e dall’indicazione che c’è l’educatrice ad ogni sua necessità.
Regola fondamentale: NESSUN IMBROGLIO, la vostra “scomparsa” senza avviso è difficilmente tollerabile e può spaventare molto il bambino.

Il vostro rientro al nido coinciderà con la fine della mattinata, per questo motivo è importante non soffermarsi a lungo al nido ma prepararsi e fare rientro a casa.

E’ infine altresì fondamentale che la famiglia sia soddisfatta dell’esperienza che sta vivendo e del servizio ricevuto; se mamma e papà saranno sereni nell’affidare il proprio figlio alle educatrici, questa tranquillità permetterà al bambino di ambientarsi più facilmente e di iniziare serenamente il suo percorso al nido.

Trovate i suggerimenti e le riflessioni appena lette anche in formato PDF scaricabile da questa guida.

Buona lettura.

Nascere genitori di Alessandro Volta